Se questo fosse un mondo appena meno ingiusto. 

Onestamente a volte mi sorprende essere ancora viva, considerato quanto spesso decido che le mie gambe hanno bisogno di una passata rapida di lametta nonostante mi sia colato negli occhi il 75% circa di un nuovo flacone di shampoo, il che, mescolandosi al mascara, mi rende più cieca di Omero, eppure comunque procedo, con risultati … Continua a leggere Se questo fosse un mondo appena meno ingiusto. 

Annunci

Just another love song. 

She had green eyes glowin' She had blond hair dashin' Through the light She sat there overdressed on the  naked floor Beside me Let me lay here Coz I won't lie She said And sing me another love song Yeah sing me another love song She said Hold my hands We'll be friends Get the … Continua a leggere Just another love song. 

Il mio primo non-bacio.

Oggi portando i bambini ai castelli di Romeo e Giulietta siamo passati davanti a una panchina, lungo la strada di collina che porta alle antiche mura, e ho avuto come un flash di quella volta che mi piaceva tanto Andrea della prima A e lui mi portò con la Vespa su ai castelli di Giulietta … Continua a leggere Il mio primo non-bacio.

La versione migliore di noi. 

Quante storie, quante battaglie combattute e vinte, oppure perse. Quante vittorie, quante sconfitte si nascondono appena sotto la superficie apparentemente liscia e indistinta delle persone che incontriamo. Quanti sogni, quante speranze. È necessario tendere una mano e aprire il cuore, è necessario provare ad ascoltare quello che la gente racconta, se appena capisce che ti … Continua a leggere La versione migliore di noi. 

Panta rei un corno. 

Uno dei miei obiettivi nella vita, fin dai tempi in cui lavoravo nella fabbrica di macchine per gelati e ne mangiavo tutti i giorni con l'ottima e veritiera scusa che era per lavoro, è sempre stato quello di ottenere il patentino di guida del muletto.  Le mie attitudini alla guida di qualsiasi veicolo (bicicletta inclusa) … Continua a leggere Panta rei un corno. 

Sweet Home Alabama. 

Più delle foto che facciamo, a volte, ci restano impresse nella camera ottica della testa quelle che non abbiamo fatto perché eravamo troppo impegnati a vivere il momento. Io è già un po' che ho una di quelle foto lì in testa. Di musica non ne so niente. Ma niente. Alle medie imparavo a memoria … Continua a leggere Sweet Home Alabama. 

Tre abbracci, e chi m’ammazza a me. 

Ho la tosse. Sono devastata dalla tosse. Dopo due settimane di naso e orecchie tappati, dopo sei ettari di foresta pluviale sterminati dal distretto tissue di Capannori allo scopo precipuo di raccogliere la stupefacente quantità di muco prodotto dal mio naso, ora è giunta la tosse. Mi fanno male le ossa. Mi fa male la … Continua a leggere Tre abbracci, e chi m’ammazza a me. 

Non tutte le lettere d’amore sono ridicole. 

Alcune sono letteratura.  Frascati, il 21 Gennaio 1967 Mia Bruna, c’è un po’ di nebbia, stamani, un cielo opalescente, una luce mite e un po’ ambigua. Non è oggi il tempo, amore mio, che si addirebbe alla tua schiettezza d’azzurro senza nemmeno un puntino di torbido. Amore mio, questa prima nottata sui colli albani, l’ho … Continua a leggere Non tutte le lettere d’amore sono ridicole. 

Magari ci vado per i morti, ecco. 

Una cosa dei giorni scorsi che mi ha fatto proprio tanta tenerezza è stata quando l'estetista da cui sono stata per una seduta di pressoterapia e contestuale trattamento rilassante illuminante mirabolante viso mi ha chiesto della mia routine di bellezza.  Nonostante il delizioso torpore indotto dalla combo viso-gambe, il puro istinto di sopravvivenza mi ha … Continua a leggere Magari ci vado per i morti, ecco.