Un anno fa.

Ebbene, è già passato un anno.

Ora, l’alternativa era postare che so, una foto, o il link al post sul parto, direttamente  su Facebook, con gli immancabili hashtag #ioete #unannodinoi #vitamia  #love #tiamo #instagood #instadaily #tagsforlikes #beautiful #like4like #instalove #amore #sempreinsieme #cute #tivogliobene #amoremio  #ilmiosorriso #summer #igers #likesforlikes #instahappy #grazie #year #infinity #life  (sì, ho usato tagstagram come unità di misura del male della banalità).

E invece, sapete che vi dico? Che io sono sì felice e commossa e tutto per via che il piccoletto di casa compie un anno oggi, ma a dirla tutta, sono anche parecchio felice di non essere più incinta.

Io festeggio, sapete. Festeggio il fatto di rientrare finalmente nei miei jeans parametro, festeggio il fatto che mi fanno ancora un bel sedere, festeggio il fatto di poter bere uno spritz o tre senza ubriacare il lattante. Festeggio il fatto di poter di nuovo mangiare affettati e salumi, (I love sopressa, ho avuto una voglia tremenda di sopressa dall’istante esatto delle due striscioline verticali). La carne cruda non mi piace ma se mi piacesse potrei. Non voglio, ma potrei. Che è parecchio più confortante di vorrei, ma non posso, in generale, nella vita, dico.

Festeggio la tranquillità di poter mangiare l’insalata dal sacchetto senza lavarla con bicarbonato, amuchina, etc e di addentare un pomodoro rosso e succoso appena colto dalle piante di mio fratello e mia cognata. Festeggio il fatto di non avere mal di schiena, la Uefa Champions in pancia, il reflusso, le gambe gonfie e le stramaledette contrazioni di Braxton-Hicks, che non sai se all’ospedale ti rideranno addosso o se rischi di partorire sul divano.

Festeggio di non puzzare più come una latteria ambulante, di non essere più una latteria ambulante, di non dover più portare quegli orrendi orribili tremendi abiti premaman, o tute abbastanza larghe da starci in cinque.  Festeggio il fatto di poter andare in bicicletta, di poter sedermi senza ricordarmi di aver subito un’episiotomia, festeggio l’assenza dalla mia vita e dal mio armadietto della crema Preparazione H. Festeggio di fare plin plin ad intervalli molto più lunghi di tre minuti. Festeggio la birra, la mayonese, sì, quella commerciale, chissenefrega,  il tiramisù, il pesce crudo (abbattuto!) la tinta ai capelli. Festeggio il fatto che nessuno mi tocca la pancia o si permette di fare apertamente commenti sul mio peso, su cosa mangio, su quanto e se cammino, sulla mia pressione o sul diabete. Festeggio il fatto di riuscire a camminare per qualche km e non per dieci metri. Festeggio il fatto di vedere e toccare la punta dei miei piedi (in particolare il fatto di potermi tagliare le unghie senza rischi). Festeggio il fatto di bere caffè, e che mi sia rimasta un dignitosissima quarta di reggiseno. Festeggio le pump nere in cui i miei piedi entrano di nuovo, ed i tacchi, sui quali cammino con maggiore stabilità rispetto al periodo equatoriale, dove l’aggettivo qualificava la mia circonferenza e non la mia posizione GPS).

Che certo, la gravidanza è una cosa meravigliosa, sapete, è un viaggio, e poi un po’ ti manca, sentire i calcetti, (ti capita di avere l’impressione di sentirli,  ma no, sono correnti, ehm, digestive). Partorire, poi, è un’esperienza trascendentale (nel senso autentico di contatto con il divino, e non perchè pensi che morirai, ma perchè ti trovi davanti al Mistero della Vita, e niente, non ci sono parole).

Tutto bellissimo, fantastico, stupendo,  soprattutto se sei una di quelle blogger che smarchettano, uh, con gravidanza e figli è la cuccagna, piovono likes come polpette. (sì, i miei riferimenri cinefili risentono della maternità, ch’aggia fà).

Ma lasciate che vi dica la mia onesta, sporca verità; l’unica cosa più bella che essere incinta…

è non esserlo più.

image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...