I clic della vita.

Ci sono quei momenti lì, quelli che io, da quando ho iniziato a guardare sempre più spesso attraverso l’obbiettivo di una macchina fotografica chiamo i clic della vita. Perché poi ti restano dentro la testa, come fotografie, solo che non è come con i ricordi normali, quelli che ti accorgi parecchio tempo dopo di quanto erano speciali. I clic della vita li senti subito,  ti guardi da fuori quasi, mentre li stai vivendo,  e dici bello, cazzo. Ora sì che ci siamo. 

Magari non sta succedendo niente di speciale, magari sei in un posto così,  un posto normale, in un giorno banale.

Però all’improvviso arriva, il clic e cambia tutto, ti fa stare bene, il clic.

A me succede correndo, o nei miei lunghi giri in bici, quando ho il vento in faccia e il ritmo della salsa dentro la testa. Mi metto a cantare a squarciagola in spagnolo e sono in cima al mondo. Altre volte guidando, anche se sono in ritardo allucinante, o al parco con i bambini, in birreria una sera d’estate con un’amica, o in quei momenti in cui entri in un posto affollato tipo una festa a cui non eri davvero sicura di voler andare e in effetti conosci pochissime persone e quasi solo di vista e stai già pensando a come sparire quando noti attraverso le facce un sorriso ammiccare e okay, resti, la festa comincia.

Okay, ce la faremo, ce la farò, ce la farai anche stavolta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...