È stato come quando.

È stato come quando appoggi una tazza piena a metà di caffè troppo vicino al bordo del tavolo, e poi per sbaglio qualcuno la fa cadere.

TI serve qualche istante per renderti conto di non essere stata tu, ma qualcun altro, qualcuno di cui nello schermo si vede solo una mano distratta, ma si intuisce che è un personaggio importante, che più avanti nel film capiremo chi era, e perché.

Ho visto le gocce di caffè amaro sollevarsi in alto e ricadere giù, ho chiuso gli occhi ascoltando il fragore breve dei frammenti appuntiti disperdersi ovunque. Sono diventata adulta alle nove e trentacinque circa del 12 febbraio, quando ho deciso di restare immobile a guardare, lasciando che accadesse e basta. Nessun silenzio è stato mai così assoluto, poi.

Anni dopo, rivedendo quel momento a occhi chiusi, mi è venuto da pensare che forse un  artigiano cinese avrebbe  raccolto quei frammenti uno a uno, li avrebbe riuniti di nuovo insieme versando oro fuso nelle fenditure e lasciando le ferite bene in vista a ricordare ciò che era accaduto.

Ma io non sono un artigiano cinese, e  allora mi sono foderata il cuore di piombo e ho continuato a camminare dentro le mie solitudini.

E poi lui è tornato, a mani nude, si è seduto davanti a me.

Il silenzio ha smesso di fare rumore quando ho alzato gli occhi per incontrare i suoi, e finalmente sono riuscita a piangere.

Una blogger che conosco prende notizie di cronaca e ci inventa su delle storie. È molto brava, e mi ha messo voglia di provarci anche io. Come fosse un esercizio di scrittura. Ho scelto l’incontro di Marina Abramovic con Ulay, anche se sembra sia una mezza bufala promozionale, non ha importanza, per un esercizio va bene uguale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...