Riunioni e Björn.

Stasera sono stata alla riunione della materna per il piccolo, che ci entra a settembre e io sono molto molto contenta perché avrà la maestra Alessandra che è la mia seconda maestra preferita dopo Elena, che è la maestra del grande, quindi per me è perfetto.

Ho scoperto che una mamma che sembrava antipaticona invece è simpatica. Ho scoperto di non aver pagato la retta del primo mese e anche che bisognava portare quattro fototessere, e io zero.

Ho avuto due riunioni del nido, un colloquio del nido, due riunioni all’asilo, avrò il colloquio dell’asilo e la riunione finale del consiglio, faccio più riunioni io del Ceo di Microsoft. Però quando hanno mostrato ai genitori dei pulcini che entrano le slide con le foto dei bimbi su tre c’era il mio grande ed era bello come il sole, e ho pensato che bello essere venuti alla riunione. Poi i sottofondi musicali di queste slide fanno sempre molto 8xmille, e le foto dei bimbi con tutti quegli effetti di PowerPoint che piacciono tanto alle maestre e quei sottofondi musicali fanno una certa impressione, diciamo, dev’essere un subliminale invito alla donazione immediata tramite bonifico, ma è una scuola cattolica, li formano così.

La scuola ha delle cose migliorabili ma funziona. Le maestre sono brave, ma sul serio, e i bambini fanno un sacco di cose. L’unica cosa triste è, ne parlavamo stasera, che non fanno più carne macinata e purè, e ai miei tempi la carne macinata mescolata al purè era una delle principali fonti di soddisfazione dell’asilo. Comunque la cuoca Sabrina cucina benissimo, tanto è vero che il grande mi ricorda in continuazione che non faceva proprio schifo la sua cena, che sono stata brava e se mi impegno posso anche imparare a cucinare come la cuoca Sabrina. Beh, forse non così, ma non importa mamma, ti perdono.

Ieri all’IKEA abbiamo comprato una sedia Poang, avevamo la versione piccola e ora finalmente ho quella vera. Io la amo già. Ho comprato anche tipo dieci orsetti Björn, che sono l’altra cosa IKEA che amo incondizionatamente, e un po’ di coperte, e ho lasciato perdere una quantità considerevole di quelle cose che là sembrano fantastiche ma poi a casa ti accorgi che no, sono paccottiglia. Di design, ma insomma.

image

Comunque adesso mi siedo sulla mia Poang con Björn (mi viene da aggiungere sempre Borg, dopo) e il Kobo, una mela verde di quelle croccanti, e credo che per le  prossime due ore almeno sarò una ragazza molto, molto felice.

Questo post NON è sponsorizzato da IKEA, sono proprio malata io di mio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...