Fateci caso. (Ancore e tulipani)

Ieri ho letto un libro corto, una raccolta di nove discorsi tenuti da Kurt Vonnegut a diverse cerimonie di laurea in giro per gli USA. Il titolo originale sarebbe “If this isn’t nice, so what is?” ovvero “se non è bello questo, allora cosa?” ma ragioni editoriali hanno voluto che in italiano venisse pubblicato come “Quando siete felici, fateci caso”, che è un titolo molto bello. Devo ancora rassegnarmi al fatto che un titolo pazzesco come “Eternal sunshine of the spotless mind” sia diventato “Se mi lasci ti cancello” e che non abbiano lasciato il Purity di Franzen, quindi traggo mesta consolazione da fatto che per una volta la traduzione non tolga ma aggiunga, senza tradire troppo. 

Comunque questo Vonnegut rappresenta uno dei casi di serendipità libraria più eclatanti del 2016, perché circa dieci minuti prima di comprarlo avevo scritto che quando Battisti (ok, Mogol) si domandava perché / quando cade la tristezza in fondo al cuore/ come la neve/ non fa rumoooreee, io pensavo (e penso) che certe volte anche la felicità. 

C’era un altro libretto, letto un sacco di tempo fa, di Philippe Delerm, “La prima sorsata di birra e altri piccoli piaceri della vita”, che già, voglio dire, parliamone. In un altro post. Comunque Delerm tra le altre cose scriveva che 

E’ delicata la felicita’. Non sei un funambolo e avanzi passo a passo, non sai niente dei giorni, cammini sul filo, non vedi lontano. Se guardi in basso hai le vertigini, non guardare. 
In basso tutti gli uccelli si raggelano e tutti gli uomini si proteggono. Tu cammini in alto, ma è difficile, la felicita’. Rischi ad ogni passo, avanzi docile. In ogni rischio c’e’ felicita’.  
Vai verso te stesso e il filo non ha fine.”

Ce n’è anche un altro, di libri così, e sì, dottore, lasciamo perdere tutta questa mia Recherche vagamente proustiana della felicità nei libri (invece che nella vita?)  che sennò facciamo notte, il libro si chiama “Momenti di trascurabile felicità” e l’ha scritto Francesco Piccolo, che ne ha scritto anche il contrario, “Momenti di trascurabile infelicità” che era quasi più divertente, soprattutto per le romantiche ciniche come la qui presente. 

Tutto questo non per dire, come sembra, che esiste più di un valido motivo se mi mancano molte più diottrie di quelle che mi siano in effetti rimaste, ma che più ne perdo invecchiando (vabbè, 35, licenza poetica) più mi ritrovo a godere di piaceri piccoli disseminati lungo giornate velocissime e ore lente. 

È per questo che, per citare la mia amica Anna, ogni volta che vado a fare una passeggiata il mio instagram si riempie di fiorellini e foglioline e robe minuscole in super macro HDR col contrasto troppo alto perché a me piace così, non mi importa mostrare ciò che è ma ciò che ho visto, e più è piccolo più mi meraviglio del fatto che sia così piccolo e insieme così bello. 

Ieri camminando mi sono trovata in un cantiere che sembrava un quadro, e in quel momento ci ho fatto caso eccome, che ero felice, perché era quasi irreale, eppure vero. 

Oggi mi sono comprata un fiore, ripensando a queste cose, un tulipano giallo, senza motivo, solo per guardarlo ogni tanto e ricordarmi che ancora si scrive sdrucciolola o piana, e quando è piana è meglio, e anche questa è felicità. 

Questa qui sotto è la citazione più bella dal libro di Vonnegut, comunque, e mi corrisponde moltissimo, nonostante la vita, nonostante me. 

Annunci

2 thoughts on “Fateci caso. (Ancore e tulipani)

    1. Grazie! È molto Kurt, e spesso fa sorridere con un po’ di amarezza, perché non te le manda a dire. Unica pecca, i discorsi tendono in parte ad assomigliarsi un po’, ci sono diversi aneddoti che si ripetono più volte nel libro, ma penso sia abbastanza inevitabile, visto che li ha tenuti in occasioni analoghe ma diverse.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...