#Angoliocurve.

Un paio di anni fa era uno degli hashtag preferiti delle blogger con velleità di fotografia artistica, mi è tornato in mente oggi osservando i rami di un albero che mi sono apparsi per un istante la pura rappresentazione grafica dei miei pensieri. 

Abbiamo tutti angoli e curve, o meglio, spigoli. Con le curve spesso è più semplice, per loro stessa natura sono morbide, arrotondate, docili. Gli spigoli, quelli no, arrivano all’improvviso e ti colpiscono con precisione chirurgica dove più fa male, indovinando il punto esatto in cui incontreranno la terminazione nervosa più sensibile ed esposta. La difficoltà più grande è far combaciare i propri spigoli con quelli altrui, aspettare che l’acqua e il vento e il tempo ne smussino le linee acute, trovare un incastro, senza mai sapere se accadrà, nè per quanto tempo terrá la saldatura. Io di curve ne ho sempre di più, ma più rapidamente ancora crescono gli spigoli, affilati e inesorabili. Gli spigoli tagliano, le curve si fanno tagliare, è più sicuro tenerle all’interno, le curve. Dopo il prossimo angolo forse ce ne sarà una, o magari dopo un altro ancora. 

Siamo tutti pezzi di puzzle che un dio dispettoso ha gettato con stizza per terra, mescolandoli insieme, anche e soprattutto se provenivano da scatole diverse, con disegni minuscoli e complicati. Che a volte cambiano in corso d’opera, e tocca cominciare tutto da capo, di nuovo e ancora. Senza cercare troppo e insieme senza smettere mai di guardare. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...