La musica troppo alta. 

Come una donna di mezza età che si veste di troppi chiassosi colori nella vana illusione di sembrare più giovane e sbarazzina, così riverbera di fallimento la musica troppo alta in un locale troppo vuoto, troppo presto, penso, e mi sento vecchia chiedendo di abbassare il volume, dice il barista che però siamo noi, nel tavolino sbagliato, e abbassa di pochissimo. 

I bicchieri sono già vuoti, andiamo via. 
Di questa serata senza importuni intrusi mi resta la certezza delle amicizie che sanno restare in ascolto e sospendere ogni giudizio, ogni domanda. Di quelle che semplicemente ti abbracciano forte prima di andare a casa e ti dicono ehi, ti voglio bene, amica, e non serve neanche dire anch’io, che lo sanno già. Però lo dici, e adesso cerchiamo di nuovo le chiavi nelle nostre borse sempre troppo grandi e mai abbastanza, che domani è un altro giorno. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...