Il mare così. 

Del mare mi piacciono i giorni in cui il cielo è di azzurro uniforme come una tessera Pantone, e lungo la linea dell’orizzonte piccole vele bianche si alzano dal blu perfetto. Penso sempre alle scatole di matite colorate Giotto di quando ero piccola e alla fantasia che si alzava in volo di gabbiano a leggere quel blu d’Oltremare stampigliato a caldo su uno dei lati dell’esagono. 

Ma il mare autentico, quello che mi rimescola dentro, è quello dei giorni di cielo grigio e luce di biacca, onde increspate e minacciose, schiuma biancastra e colori desaturati. Un mare romantico nel senso letterario del termine, un mare che non si cura di mostrarsi tirato a festa per i turisti e accoglie la malinconia di una ragazza che cammina da sola lungo la battigia, lo sguardo grigio di un vecchio signore che cammina adagio con il suo bastone, il respiro affannoso di un uomo che corre scalzo seguendo il suo cane. 

Mi piace la bassa marea che lascia infinite, minuscole dune, isole e basse lagune e rami spezzati trascinati dalle onde. Una delle prime parole latine che si imparano dopo rosa, rosae è procella, procellae, che significa tempesta, e come i sottotitoli di certi film francesi oggi mi sembrava quasi di leggerla a mezz’aria, in corsivo bianco. 

Sono mattine indulgenti di vento e di sale, in cui il sole per un poco smette di pulsare caldo e implacabilmente felice sulla nostra pelle, e lascia spazio alla malinconia salata dei rimpianti, che tornano e si allontanano nella pigra risacca. 

Ha una bellezza speciale, il mare così. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...