Vento, tempesta. 

Chi semina vento, raccoglie tempesta, dicevano. È uno di quegli status  sibillini che la gente ama pubblicare su Facebook, nella speranza, peraltro spesso vana, che qualcuno chieda loro con chi ce l’hanno, solo per potersi sentire interessanti evitando di fornire alcuna spiegazione. 

Io non ho mica niente da mandare a dire, preferendo di gran lunga i vaffanculo sparati in faccia alle finte dichiarazioni di guerra passivo aggressive, però l’altra sera tenendo il dito sul pulsante scatta del telefono per i circa settemila scatti che sono serviti a beccare questo fulmine, ecco, mi sono immaginata una capricciosa ragazza che rovesciava giù dal cielo tutto il cesto dei venti, e poi come l’apprendista stregone non sapeva più come gestire la cosa. I temporali estivi sono pericolosi per le donne con una immaginazione troppo fervida, temo, ma sono anche bellissimi e maestosi. (Questa foto mi piace davvero tanto) . 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...