Una vita, praticamente. 

Nella sala d’aspetto del dentista uno zelante e dolcissimo angelo biondo dal camice bianco mi impedisce di scoprire sedici cose su fossili&dinosauri affibbiandomi penna e cartelletta per farmi compilare la scheda di anamnesi e dati personali di Figlio n°1.

Mentre lo faccio, gli chiedo a voce alta nome? Cognome? Indirizzo? Risponde con entusiasmo, finché  non arriva la domanda relativa alla data di nascita. Chiedo se si ricorda in che giorno è nato, l’avessi mai fatto. Si blocca, gira di scatto la testa per guardarmi in faccia, allarga le braccia con esasperazione e dice tutto d’un fiato, MA MAMMA, TI SEMBRA UNA DOMANDA DA FARMI? E CHI SE LO RICORDA, SONO PASSATI BEN SEI ANNI E MEZZO.  UNA VITA, PRATICAMENTE. (praticamente è una delle sue parole preferite). 

Non ha tutti i torti. 

Ho finito di compilare il modulo da sola, sventolando bandiera bianca.  Il signore lì accanto rideva in silenzio. Ce la posso fare, forse, ma ancora per poco. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...